Il volontariato e le sfide europee: Padova capitale europea del volontariato 2020

Nuovo progetto di Servizio Civile Universale al CSV Padova
Colloqui di selezione: 27 novembre 2019 – ore 10.30

!! Attenzione
I colloqui di selezione per i giovani che hanno presentato domanda per il servizio civile al CSV Padova si svolgeranno il 27 novembre 2019 dalle 10.30  nella sede del CSV Padova in via Giovanni Gradenigo 10.
I colloqui si svolgeranno in ordine di arrivo delle domande.

 

E’ online il bando per la selezione dei volontari da impiegare in progetti di servizio civile in Italia e all’estero rivolto a giovani di età compresa tra il 18 e i 29 anni
La scadenza per la presentazione della domanda è stata prorogata a giovedì 17 ottobre alle ore 14.00

Il Centro Servizi Padova Solidale, ente gestore del Centro Servizio Volontariato provinciale di Padova potrà inserire 3 giovani nel progetto “Il volontariato e le sfide europee: Padova capitale europea del volontariato 2020“.

Ricordiamo che l’impegno è richiesto per 12 mesi, per 25 ore a settimana ed è previsto un compenso al mese di 439,50 Euro.

PROGETTO “IL VOLONTARIATO E LE SFIDE EUROPEE – PADOVA CAPITALE EUROPEA DEL VOLONTARIATO 2020”
Settore: Sportelli informa
N. ragazzi: 3
Sede: Padova
N. ore settimanali: 25
N. giorni/settimana: 5

L’obiettivo del progetto vuole innanzitutto migliorare l’impatto comunicativo del volontariato padovano, tanto a livello di singole associazioni, quanto rispetto al Centro Servizi Padova Solidale (ente gestore del CSV).
Vista la nuova riforma del “Terzo Settore”, a partire dalla fine 2017 e per tutto il 2018, sarà predisposto un apposito impianto comunicativo, rivolto alle associazioni, al fine di aggiornare le stesse mediante l’organizzazione di convegni e momenti formativi nonché attraverso la pubblicazione di alcune brochure illustrative.
Nello specifico quando parliamo di comunicazione intendiamo:
– in primo luogo, quella strategica, in quanto può aiutare l’organizzazione nell’implementazione delle proprie politiche;
– in secondo luogo, la facilitazione della convergenza tra le logiche della comunicazione interna e quelle della comunicazione esterna dell’organizzazione, favorendo quella che si può definire come comunicazione integrata;
– in terzo luogo, quella di incentivare la costruzione di relazioni bidirezionali tra l’organizzazione e i suoi pubblici di riferimento. Si tratta di relazioni consapevoli e costanti nel tempo, non casuali o episodiche, finalizzate alla co-produzione di senso e significati nello scambio comunicativo tra l’ente e i suoi destinatari.Attraverso l’implementazione degli strumenti comunicativi si vuole pertanto aumentare il livello di consapevolezza e conoscenza dei cittadini relativamente a problemi di interesse generale, anche nella prospettiva di modificare comportamenti o atteggiamenti. Padova è stata proclamata per il 2020 “Capitale Europea del Volontariato”, un risultato importante per l’intera Regione e l’intero Paese; quando parliamo di comunicazione ed implementazione della presenza delle associazioni nei mass-media crediamo fondamentale “sfruttare” questa occasione e gli eventi culturali ad essa correlati per dare all’associazionismo padovano la possibilità di utilizzare una vetrina internazionale inimmaginabile sino a poco tempo fa.
Il Centro Servizi Padova Solidale, nell’ambito dei festeggiamenti targati 2020, proporrà con una veste ancor più incisiva “Solidaria; eventi e contaminazioni artistiche per la cultura della solidarietà”, un contenitore che già nelle passate edizioni ha portato in città ospiti di fama internazionale come Stefano Bollani, l’Archistar Stefano Boeri, il teologo Vito Mancuso e molti uomini di arte e cultura che hanno dato a Padova una dimensione sempre più nazionale con l’obiettivo di porre in dialogo volontariato-cittadinanza ed istituzioni.

 

Obiettivi specifici

  1. Coadiuvare l’interazione tra Centro Servizio per il Volontariato e associazioni del territorio collaborando nella gestione del passaggio “tra il primo ed il dopo” rispetto all’entrata in vigore della riforma del Terzo Settore
  2. Implementare alcuni strumenti di comunicazione presenti, ma necessitanti di maggiore operatività, nel nostro piano comunicativo: Instagram, Google+ hangout, Pinterest;
  3. Promozione della visibilità associativa attraverso uno sviluppo del sito-progetto www.servizisolidali.pd.it
  4. Riuscire a far emergere alcune progettualità d’eccellenza del volontariato padovano con lo scopo di valorizzare tali esperienze da un lato e dall’altro favorire una attenzione mediatica rispetto alle “nuove proposte” provenienti dal mondo del no-profit, una realtà che necessariamente andrà sempre più ampliandosi dopo l’entrata in vigore della riforma del Terzo Settore
  5. Offrire alle associazioni di Padova, mediante l’occasione della “Capitale Europea del Volontariato 2020”, una visibilità sovra nazionale che consenta alle associazioni di co-progettare eventi che abbiano incidenza non solo a livello locale, ma aiutino a sviluppare network innovativi di cittadinanza attiva andando oltre gli usuali confini. Padova dovrà essere il centro di una riflessione che restituirà all’intero Paese nuova energia e nuovo slancio creativo.

Ruolo e attività previste per i giovani in servizio civile

• supporto alla gestione della banca dati sul volontariato territoriale;
• supporto all’elaborazione di report e analisi di dati relativi alle iniziative solidaristiche del territorio;
• supporto all’elaborazione grafica di contenuti comunicativi on-line e off-line;
• supporto all’elaborazione e all’invio della newsletter del CSV;
• supporto alla realizzazione di progetti di story-telling sull’associazionismo del territorio;
• supporto alla realizzazione di monitoraggi qualitativi ex-post in merito ai progetti realizzati sul territorio e ai servizi erogati alle associazioni;
• supporto allo svolgimento dei colloqui con le persone interessate a svolgere attività di volontariato e impegno civico;
• supporto all’inserimento di nuovi volontari in associazioni del territorio;
• supporto all’erogazione di informazioni sulle opportunità di impegno civico sul territorio e nella dimensione europea;
• Supporto all’organizzazione e gestione di iniziative di promozione del volontariato e dell’impegno civico sul territorio;
• Supporto alla traduzione in lingua inglese dei materiali comunicativi on-line e off-line;
• Supporto all’erogazione di informazioni e consulenze alle associazioni del territorio;)

Ai ragazzi vengono richieste le seguenti competenze specifiche:
• Dimestichezza uso computer
• Buone capacità di scrittura nella lingua italiana
• Conoscenza principali social network
• Conoscenza di almeno un programma di grafica (preferenza per suite Adobe)

Ulteriori elementi premianti:
• Capacità di utilizzare una fotocamera reflex
• Conoscenza di cenni di montaggio video
• Conoscenza di WordPress e/o Joomla

Scarica la scheda completa

Tra le novità di questo Bando, la presentazione della candidatura in modalità esclusivamente on-line attraverso la piattaforma “Domanda on Line” (DOL), raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. Per accedervi i cittadini italiani residenti in Italia o all’estero e i cittadini di Paesi extra Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia devono dotarsi dello SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, con un livello di sicurezza pari almeno a 2. Invece, i cittadini appartenenti ad un Paese dell’Unione Europea diverso dall’Italia o a Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein, che ancora non possono disporre dello SPID, e i cittadini di Paesi extra Unione Europea in attesa di rilascio di permesso di soggiorno, possono accedere ai servizi della piattaforma DOL previa richiesta di apposite credenziali al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.
(Fonte: Francesco Spagnolo)

PER INFORMAZIONI
Centro Servizi Padova Solidale
via Giovanni Gradenigo 10, Padova
tel. 0498686849 – info@csvpadova.org
www.scelgoilserviziocivile.gov.it