Nuovo anno, nuovo programma per la scuola di formazione del CSV di Padova e Rovigo.

La Scuola di volontariato e legame sociale “Luciano Tavazza” torna con 7 percorsi formativi da febbraio a dicembre.

Premessa
Il volontariato è efficace solo se svolto da persone capaci e competenti: volontari che non solo sappiano svolgere il loro servizio, ma che siano anche coscienti del loro ruolo di volontari e della forza di cambiamento che possono esercitare con la loro azione.
Da questa convinzione del Consiglio direttivo del CSV è partita alcuni anni fa l’idea di realizzare una scuola per volontari che trattasse tematiche trasversali e utili per tutti i tipi di associazioni.
A questo si aggiunga il fatto che nel 2020 Padova ha detenuto il titolo di Capitale Europea del Volontariato.
Questo titolo che resterà alla città per sempre, ha assegnato a Padova una grande responsabilità: lavorare per dare ai cittadini una risposta a quei bisogni di legame, valore e senso che sono andati perduti con la crisi del 2008. Lavorare per ravvivare nei cittadini la consapevolezza che non sono solo individui ma sono persone al centro di una rete sociale e agevolare la nascita di un nuovo processo che possa risvegliare in loro il desiderio di impegnarsi anche al di fuori di sé, per creare e prendersi cura di qualcosa di più grande, a partire delle idee, affinché poi possano crescere e svilupparsi.
Nel 2020, durante l’emergenza Covid, i cittadini di Padova hanno dato un grandissimo esempio di solidarietà e impegno con le azioni del progetto #perpadovanoicisiamo. Oltre 1800 persone si sono offerte volontarie per supportare quanti si trovavano in un momento di fragilità consegnando spese a domicilio, mascherine, buoni spesa…
In questa ottica generativa, Padova capitale europea del volontariato ha rappresentato una fantastica esperienza, un esempio importante a livello italiano ed europeo di nuove rappresentazioni di legami sociali e identitari.

Il volontariato, come già detto nelle prime righe, però non si improvvisa e quindi, la formazione riveste ancora di più un ruolo fondamentale nella preparazione dei cittadini della… Comunità che verrà.

A chi è rivolta
La scuola è un luogo di formazione destinato ai volontari, a operatori del terzo settore, a persone che hanno voglia di approfondire le loro conoscenze in merito a tematiche sociali e a tutti quanti hanno a cuore il bene comune e la gratuità. L’obiettivo della scuola è far riflettere sui temi propri del volontariato e trasmettere nuove competenze ai volontari e a quanti decideranno di impegnarsi in attività civica e di volontariato.

Metodologia didattica
La scuola è strutturata per aree tematiche. Per ciascuna delle aree sono previsti più incontri miranti ad approfondire il tema da diverse angolazioni. Vista la richiesta dei partecipanti alle precedenti edizioni di avere anche un momento pratico e laboratoriale, ad alcuni corsi è stato aggiunto un ultimo incontro pratico, in cui i corsisti avranno modo di applicare i concetti appresi.

Nota bene!
Viste le limitazioni portate dall’emergenza Covid, i corsi previsti per il primo semestre (fino al mese di giugno) saranno svolti online.
Speriamo di poter riprendere le lezioni in presenza a partire dal mese di ottobre.

Contributo
La partecipazione alle lezioni prevede una compartecipazione alle spese. Il contributo richiesto per ciascuna area tematica è di 20 euro per i volontari di aps e odv, (necessario presentare la domanda di iscrizione su carta intestata dell’associazione) e di 30 euro per i volontari di altre organizzazioni. Il contributo è richiesto per le prime due aree frequentate; la partecipazione a partire dalla terza area tematica è gratuita. Pertanto con un contributo di 40 euro per i volontari di odv e aps e 60 per gli altri, sarà possibile partecipare all’intero programma della scuola.

Aree tematiche
– Area Motivazionale
– Area Progettazione
– Area Co-progettazione
– Area Comunicazione
– Area Public Speaking
– Area Amministrativa

Certificazione
Per ottenere la certificazione di una data area, sarà necessario partecipare ad almeno 4 delle 5 lezioni previste.

Scarica il programma completo

Sarà possibile iscriversi a partire da lunedì 18 gennaio.