14/d. Prestazioni occasionali: si applica la ritenuta per le prestazioni inferiori ad euro 25,00?

RISPOSTA (Autore: Alessia Stimamiglio, CSV Padova)

Ai fini fiscali l’associazione che eroga un compenso occasionale è tenuto:
a) ad effettuare e versare la ritenuta d’acconto IRPEF del 20% (codice 1040);
b) a rilasciare entro il 28/2 dell’anno successivo la certificazione attestante le somme pagate e le ritenute versate;
c) a presentare entro il 31/7 la dichiarazione dei sostituti d’imposta mod. 770;
d) a includere nella base imponibile IRAP (aliquota del 3,9% salvo esenzioni o riduzioni deliberate dalle singole Regioni) il compenso pagato;
e) a presentare la dichiarazione annuale all’INPS, nel caso siano versati i relativi contributi (v. oltre).
Si ricorda che tali adempimenti prescindono dall’esercizio o meno di un’attività commerciale da parte dell’ente.
Non vi sono limiti di importo rispetto all’obbligo di versamento della ritenuta d’acconto.