In caso di modifica della sede legale di un’associazione (che sia di volontariato, promozione sociale o altra tipologia), occorre modificare lo statuto convocando un’assemblea straordinaria, a meno che sullo statuto non sia indicato che la modifica della sede legale non comporti modifica statutaria.

In presenza della clausola che prevede la non necessità di modifica statutaria, entro 30 giorni dall’assemblea occorre solo comunicare all’Agenzie delle Entrate competente territorialmente la variazione dell’indirizzo tramite il modello AA5/6.
E’ buona norma comunicare la modifica della sede legale a tutti gli altri soggetti con cui l’associazione si rapporta (Regione in caso di iscrizione ad albro regionale Odv o Aps, Comune, banca, Csv…).

Se mancano nello statuto le indicazioni sopra citate, lo statuto va modificato tramite convocazione di assemblea straordinaria e successivamente:
pagare l’imposta di registro se dovuta (il pagamento è previsto solo per le associazioni di promozione sociale in quanto le associazioni di volontariato sono esentate) in banca o in posta, compilando il modello F23 e pagando 200,00 euro (il codice tributo da indicare è 109T e nei dati anagrafici vanno inseriti i dati dell’associazione);
registrare il nuovo statuto e il verbale dell’assemblea straordinaria all’Agenzia delle Entrate entro 30 giorni dalla data dell’assemblea straordinaria, tramite la compilazione del modello 69.
Occorre andare all’Agenzia delle Entrate con:
* il modello 69 compilato,
* la ricevuta del pagamento del modello F23 per l’imposta di registro (se dovuta)
* 2 copie del nuovo statuto e 2 copie del verbale dell’assemblea straordinaria, entrambe firmate in originale da presidente e segretario
* imposta di bollo: per le odv non si paga in virtù dell’articolo 82 del Codice del terzo settore; per le aps invece occorre 1 marca da bollo da 16 euro ogni 4 facciate o ogni 100 righe con data della costituzione o antecedente la costituzione su entrambe le copie di atto costitutivo e statuto;

Oltre alla registrazione presso l’Agenzia delle Entrate dello statuto modificato, sempre all’Agenzia delle Entrate va comunicata la modifica della sede legale con il modello AA5/6.

Se l’associazione è iscritta al registro regionale, la modifica della sede e l’eventuale statuto modificato vanno comunicati alla Regione Veneto quanto prima o al primo rinnovo utile.
E’ buona norma comunicare la modifica della sede legale a tutti gli altri soggetti con cui l’associazione si rapporta (Comune, banca, Csv…).

Ricordarsi di verificare che l’elenco permanente degli iscritti al 5 per mille sia aggiornato con il nuovo indirizzo; in caso contrario, occorre contattare la direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate e comunicare le variazioni nei tempi previsti.

Per dubbi o informazioni potete contattare il CSV: consulenza@csvpadova.org – tel. 0498686849