Premio per promuovere la cultura e la pratica del volontariato e della solidarietà
11^ edizione – Premio nazionale

Ente proponente: CSV Padova

Pubblicati i vincitori

PRESENTAZIONE
Il Centro di Servizio per il Volontariato provinciale di Padova istituisce l‘undicesima edizione del “Premio Gattamelata” per promuovere la cultura e la pratica del volontariato e della solidarietà.

Dal 2014 il Premio ha assunto carattere nazionale, pertanto verranno raccolte candidature da tutta Italia.

Il premio consiste in un’opera ad edizione limitata o unica realizzata grazie alla collaborazione con artisti locali, per offrire nuove raffigurazioni del “Gattamelata”. Hanno collaborato finora con noi Paolo Saetti, Francesco Lucianetti, Vico Calabrò, Vittorio Riondato, Guido Chinello, Mara Fantin, Gioacchino Bragato, Nicola Russo, Franco Padovan, Gilberto Sartori, Bepi Granzo.

 
DESTINATARI
Possono candidarsi al Premio volontari, associazioni, imprese e istituzioni di tutta Italia.

 
OGGETTO DEL PREMIO
Saranno premiate quattro categorie di soggetti che si saranno distinti nel corso del 2014 per l’attività di impegno sociale e di solidarietà:
VOLONTARIO, che si sia distinto con il proprio operato;
ASSOCIAZIONE, operante prevalentemente con il lavoro di volontari;
IMPRESA, che abbia promosso o attivato iniziative di sostegno del volontariato e della solidarietà rivolte ai propri dipendenti e/o alla cittadinanza;
ISTITUZIONE, che si sia fatta promotrice di progetti o azioni rivolti a migliorare o salvaguardare la qualità della vita ambientale e/o sociale del proprio territorio.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE CANDIDATURE
I nominativi dei candidati al Premio possono essere proposti da:
a) Associazioni e gruppi di volontariato;
b) Cittadini;
c) Imprese, enti pubblici o privati.

Non sono ammesse autocandidature, candidature non supportate da motivazioni specifiche, o presentate da cordate associative facenti parte dello stesso gruppo di appartenenza (es. Auser, Anteas, Avis…)
Le candidature al premio, redatte su carta semplice ed indirizzate al Centro di Servizio per il Volontariato provinciale di Padova, via Gradenigo 10 – 35131 Padova devono:
– contenere una qualificazione del proponente;
– indicare i dati anagrafici del candidato/azienda o istituzione;
– presentare un profilo del candidato/associazione, impresa o istituzione in cui venga specificata la motivazione della proposta di candidatura
– pervenire via posta, e-mail o fax al Centro di Servizio per il Volontariato provinciale di Padova, entro e non oltre venerdì 13 novembre 2015.
 

VALUTAZIONE E PREMIAZIONE
Il consiglio direttivo del CSV ha deliberato di assegnare i seguenti premi:

Categoria Cittadini volontari
Premio a Prof. Mario Angi
Impegnato da più di trent’anni in servizi di volontariato in Croce Verde e come oculista su 28 missioni estere. Ha contribuito a creare 7 nuovi reparti oculistici in Argentina, Bolivia, Repubblica D. Congo, Ecuador, Etiopia, Liberia. Tuttora è presidente nazionale della Banca degli occhi ed ha ottenuto prestigiosi premi anche internazionali.

Menzione ad Elisabetta Ruzzon
Presidente dell’associazione il Pulcino di Padova.
DA 20 ANNI IMPEGNATA PER L’ASSOCIAZIONE IL PULCINO nell’ambito dei bambini nati pretermine.

Categoria Associazioni
Associazione Informatici Senza frontiere
Per la sua attività svolta nel cercare nuove forme di impegno sociale mediante l’informatica, specializzandosi anche nella prevenzione al disagio giovanile derivante dal ciberbullismo.

Categoria Impresa
Fischer Spa
Impresa che da sempre opera nel sociale erogando contributi di notevole entità a sostegno della solidarietà e della cultura erogati ad enti pubblici e del privato sociale. Ha inoltre saputo creare situazione di lavoro utili che hanno permesso ad associazioni e cooperative di impegnare persone in difficoltà a mantenere il loro ruolo nella società.

I premi saranno consegnati nel corso dell’evento “PLAY THE VOICE” in programma venerdì 4 dicembre 2015 alle ore 20.45 al Teatro MPX di Padova.

La scelta è stata effettuata in base al numero e alla qualità delle segnalazioni pervenute.

 

Vedi il volantino (pdf)

Foto di copertina: Paolo Stupazzoni