Ai sensi dell’articolo 6 della Legge quadro sul volontariato, legge 266 del 1991, l’istituzione e la tenuta dei registri generali delle organizzazioni di volontariato (comma 1) spetta alle Regioni ed alle Province Autonome. Non esiste un registro nazionale delle associazioni di volontariato operanti sul territorio nazionale, ma le singole organizzazioni, se vogliono, possono iscriversi presso le Regioni ove hanno la loro sede.

L’iscrizione ai registri (comma 2) è condizione necessaria per accedere ai contributi e ai finanziamenti pubblici, nonché per stipulare le convenzioni e per beneficiare delle agevolazioni fiscali secondo le disposizioni di cui, rispettivamente, agli articoli 7 e 8 della legge 266/1991.

La legge quadro sul volontariato 11 agosto 1991, n. 266 ha dettato norme fondamentali per la valorizzazione delle organizzazioni di volontariato e stabiliti i principi cui le Regioni devono attenersi nel disciplinare i rapporti fra le istituzioni pubbliche e le stesse.
Il Veneto in attuazione alle disposizioni normative, con Legge 30 agosto 1993, n. 40 ha istituito il Registro Regionale disciplinandone i relativi procedimenti di iscrizione, cancellazione e revisione.
Nella prospettiva di migliorare il quadro normativo di riferimento in attuazione della L. R. 40/93 la Giunta è intervenuta con DGR del 7 agosto 2007 n. 2641 sugli aspetti tecnici relativi alla gestione del registro delle organizzazioni di volontariato, prevedendo un rapporto di collaborazione tra la Regione Veneto e i Centri di Servizio.
In tale ambito i Centri di Servizio hanno manifestato la necessità di acquisire precise indicazioni nel fornire consulenza alle organizzazioni, relativamente ai loro:
• atti costitutivi,
• statuti,
• rendiconti economici
e di disporre di linee guida condivise e uniformi in tutto il territorio regionale.

In collaborazione con gli uffici regionali competenti è stata pertanto rivista la modulistica necessaria per presentare istanza di iscrizione e conferma al Registro Regionale del volontariato, gli schemi di atto costitutivo e statuto in uso presso la struttura sono stati integrati con tutti i requisiti richiesti dalla normativa di settore e sono state altresì eleborate alcune note informative utili per la redazione dello statuto.

Nota: nei documenti elencati vi sono alcune parti che devono essere cancellate (perchè sono solo suggerimenti per la compilazione) o sostituite da testo specifico dell’associazione.

Documentazione
Ambiti del Registro Regionale del volontariato – (DGR 4314 del 29/12/2009)

Indicazioni della Regione Veneto in seguito alla Riforma del Terzo Settore

Per la modulistica si rimanda alla sezione dedicata nel sito della Regione Veneto

Fac-simile/traccia per gli allegati richiesti
Struttura organizzativa
Relazione sull’attività programmata
Dichiarazione del numero di volontari
Schema bilancio Odv (si ricorda che il bilancio va presentato secondo questo schema. Se l’associazione tiene il bilancio con uno schema diverso, va riclassificato)
Prospetto per associazioni che ricevono finanziamenti pubblici (aggiornato a febbraio 2018) – per maggiori info: https://bur.regione.veneto.it/BurvServices/Pubblica/DettaglioDgr.aspx?id=340828

Si ricorda che per ogni richiesta di chiarimento il CSV di Padova è disponibile per consulenze gratuite sia nella sede centrale che presso gli sportelli periferici.