Il modello EAS per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini fiscali, va presentato dalle associazioni di nuova costituzione entro 60 giorni dalla data di costituzione e da tutte le associazioni non esenti (Odv, Onlus, Asd iscritte al Coni, Pro loco).

In caso di modifiche dei dati, gli enti associativi sono obbligati a presentare nuovamente il modello con le variazioni  intervenute entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello in cui si è verificata la modifica dei dati medesimi.
In caso di re-invio è necessario comunque compilare la dichiarazione in ogni sua parte.

Non devono essere comunicate le variazioni relative ai  seguenti dati:
• dati identificativi del rappresentante legale o dell’associazione se già comunicate
• ammontare dei contributi pubblici ricevuti  (dichiarazione n. 31);
• ammontare delle erogazioni liberali ricevute (dichiarazione 30);
• numero dei soci e/o associati dell’ente associativo (dichiarazione n. 24);
• ammontare delle entrate (dichiarazione n.23);
• costo sostenuto per messaggi pubblicitari (dichiarazione n.21);
• il solo ammontare dei proventi per attività di sponsorizzazione o pubblicità percepiti occasionalmente o abitualmente (ultima parte della dichiarazione n.20);
• numero e giorni per l’organizzazione di manifestazioni di raccolta fondi (dichiarazione n.33)

Per informazioni generali e sul primo invio del Modello EAS, si veda l’apposita sezione.

Ricordiamo che il CSV di Padova è disponibile per consulenze gratuite sulla compilazione del modello, previo appuntamento.
Per info: info@csvpadova.org, tel. 0498686849


DOCUMENTAZIONE

Istruzioni (formato .pdf)
Modello per la comunicazione dei dati (formato .pdf)
risoluzione 125/e – 6/12/2010 – specifiche relative alla variazione dei dati (formato .pdf)

il modello EAS nel sito dell’Agenzia delle Entrate