Le informazioni e istruzioni sull’invio telematico della Certificazione Unica 2019
Per le associazioni che hanno retribuito personale nel 2018

 

Dal 2015 il modello CUD è sostituito dal modello di Certificazione Unica che, oltre ad essere consegnato ai percipienti entro il 31 marzo, dovrà essere trasmesso in via telematica all’Agenzia delle entrate entro il 7 marzo dell’anno successivo a quello in cui le somme e i valori sono stati corrisposti.

L’associazione che nel corso del 2018 ha retribuito personale dovrà quindi:

1) consegnare al collaboratore la certificazione utilizzando il Modello di Certificazione Unica 2019 (con riferimento ai redditi erogati nel 2018) e non più su carta semplice;

2) consegnare al collaboratore la certificazione nel termine perentorio del 31 marzo anche per posta elettronica;

3) inviare la comunicazione entro il 7 marzo all’Agenzia delle Entrate in via telematica.

 

Modalità di trasmissione della CU all’Agenzia delle Entrate
La CU 2019 deve essere presentata esclusivamente in via telematica, direttamente utilizzando il canale Fisconline messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate o tramite un intermediario abilitato che utilizzerà il canale Entratel.

Non è pertanto possibile la presentazione della Certificazione Unica in forma cartacea tramite uffici postali o sportelli bancari.

È possibile inviare le informazioni relative ai dipendenti e assimilati  in flussi separati rispetto alle informazioni relative a collaboratori autonomi e percettori redditi diversi (tra cui i compensi per prestazioni occasionali e i compensi sportivi).

 

Sanzioni
Per ogni certificazione omessa, tardiva o errata si applicherà la sanzione di 100 euro.

 

Il supporto del CSV Padova
Il CSV Padova ha avvitato il servizio di invio telematico Certificazione Unica 2019 (con riferimento ai redditi erogati nel 2018).
Il costo del servizio di 30 euro dovrà essere saldato in via anticipata tramite bonifico bancario nel c/c intestato a Centro Servizi Padova Solidale, iban IT 59 C 05034 12100 00000 0009287 , cui dovrà seguire l’incarico della redazione del 770.

 

Preghiamo di seguire con attenzione le istruzioni sotto riportate e di contattare gli uffici in caso di difficoltà.

La documentazione indicata di seguito va inviata tramite e-mail entro e non oltre il 26/02/2019

1) Indicare nel testo della mail:
Denominazione associazione: __________
Sede legale associazione: __________
Codice fiscale associazione _________
codice di attività (riportato nell’attribuzione del codice fiscale): ____________________

Dati anagrafici legale rappresentante in carica: _________
Codice fiscale legale rappresentante in carica: __________
Residenza del legale rappresentante in carica: __________
Se il legale rappresentante è variato rispetto alla precedente dichiarazione (2018) serve anche la data di variazione.

2) Allegare all’e-mail:
– file “Tracciato CU” compilato in tutti i campi (creare una riga per ciascun prestatore). Scarica le istruzioni per una compilazione più agevole
– copia modelli F24 relativi alle ritenute d’acconto versate
– copia eventuale 770 dell’anno precedente (per verificare la presenza di crediti da compensare)

3) Inviare i documenti per posta elettronica ad entrambi gli indirizzi riportati:
info@cogespadova.it
maristella.bortolozzo@csvpadova.org

 

Costi del servizo (per ciascuna associazione)
Invio telematico della certificazione unica
€ 30,00  da versare al Centro Servizi tramite bonifico

Elaborazione Modello 770 da versare successivamente alla coop. Coges
€ 50,00 Costo base
+ € 8,00 a Certificazione Unica (fino a 5 CU)
+ € 7,50 a Certificazione Unica (da 5 a 10 CU)
+ € 6,50 a Certificazione Unica (oltre le 10 CU)

 

Gli uffici del CSV Padova sono a disposizione per chiarimenti e consulenze (tel. 0498686849 – info@csvpadova.org)

Documentazione: