Padova Marathon propone per il terzo anno consecutivo Charity Program, un programma di solidarietà abbinato all’evento cittadino della Maratona e realizzato in collaborazione con Rete del Dono.

Rete del Dono è una piattaforma online nata con lo scopo di raccogliere donazioni a favore di progetti di utilità sociale.

Grazie all’iniziativa del Charity Program è possibile iscriversi ad una delle gare proposte (maratona, mezza maratona o stracittadine), e associarla ad un’iniziativa solidale a scelta. In questo modo si diventa “ambasciatori” dell’Associazione scelta, ed è possibile avviare una campagna online di raccolta fondi.

Le Associazioni che fanno parte del Charity Program sono diverse: Amici di Adamitullo, Asem Italia, Associazione Cornelia De Lange, Braccio di Ferro RFE Onlus, Città della Speranza, Fondazione Foresta, Cuamm, De Leo Fund Onlus, Fondazione Salus Pueri, Geca Onlus, Gruppo Polis, Help for life foundation Onlus, Associazione Linfa Onlus, Associazione Luca Ometto, Malattie Rare, Piccoli Punti Onlus, Progetto Itaca, Ryla Onlus, Soroptimist international club, Un cuore un mondo, Unipd, Valentina Penello Onlus, VIMM, Zia Francesca Onlus.

Ne abbiamo intervistate alcune per conoscere meglio i loro progetti e abbiamo chiesto loro quale sarà la loro partecipazione alla Maratona.

Associazione Linfa ci ha illustrato il progetto:

“Il progetto di Linfa (Lottiamo insieme contro la neurofibromatosi) che concorre al Charity Program della Padova Marathon 2019 si chiama NF Summer Camp.
Come l’anno scorso partecipiamo alla Padova Marathon e raccogliamo fondi per questo progetto insieme alla onlus di Roma Ananas (Associazione nazionale aiuto per la neurofibromatosi, amicizia e solidarietà), che ha i nostri stessi obiettivi.
Per un gruppo di 25 bambini e ragazzi affetti da NF vogliamo realizzare un camp estivo di 7 giorni durante il quale potranno vivere più esperienze attraverso giochi di gruppo, laboratori creativi ed esperienziali, attività specifiche per favorire la comunicazione, l’integrazione e la cooperazione.
Per i piccoli pazienti sarà un’occasione utile e preziosa: trascorrendo delle giornate di svago e socializzazione, avranno modo di sviluppare autonomia e inclusione, rafforzando autostima e consapevolezza delle proprie potenzialità.

Abbiamo degli ambasciatori, runner solidali & fundraiser che corrono per noi, con la nostra maglia e che al contempo si stanno impegnando a fare una colletta tra parenti, amici, colleghi, conoscenti per sostenere il nostro progetto NF Summer Camp.
Quest’anno i nostri fundraiser sono 12 persone. Corrono la maratona, mezza maratona oppure le stracittadine.
Noi regaliamo ai runner l’iscrizione alla gara e la maglia tecnica con i loghi di Linfa e Ananas e degli sponsor e i runner si impegnano a raccogliere almeno € 200.
Alcuni hanno fissato degli obiettivi superiori, a loro scelta.
I nostri ambasciatori sono volontari, genitori, pazienti o semplicemente delle persone a cui piace correre e che hanno deciso di unire alla loro sfida sportiva una sfida solidale.
Sabato 27 aprile dalle 10 alle 19 e il giorno della maratona, 28 aprile, a partire dalle ore 8, saremo presenti in Prato della Valle all’interno dell’Isola Memmia, stand n. 20.

Anche Progetto Itaca ha risposto alle nostre domande:

Al Charity Program partecipiamo con il progetto Famiglia a Famiglia rivolto ai familiari delle persone che soffrono di un disagio psichico.
Con i fondi raccolti continueremo a offrire gratuitamente tutto il materiale e il Corso Famiglia a Famiglia: 12 incontri per avere informazioni sui disturbi, sulle terapie farmacologiche e psicologiche più efficaci, indicazioni sui supporti adeguati e sui servizi a cui è possibile accedere sul territorio, sulle tecniche di soluzione dei problemi e sulle strategie per gestire le crisi e le ricadute.
“Famiglia a Famiglia” viene tenuto da altri famigliari dell’associazione che hanno seguito una formazione specifica. Sostenere un familiare significa sostenere anche chi è colpito dalla malattia e combattere lo stigma. Il familiare è il primo responsabile della cura e spesso è sopraffatto da un grande senso di colpa che può causare isolamento e ansia. Per continuare ad essere d’aiuto i familiari delle persone che soffrono di una malattia mentale hanno bisogno di uscire dall’isolamento, confrontarsi, condividere le loro esperienze.

Familiari, volontari e sostenitori di Progetto Itaca indosseranno il pettorale dell’Associazione e percorreranno i 5 o i 10 km delle stracittadine. L’Associazione partecipa alla Padova Marathon come a una festa. E’ il modo migliore per combattere lo stigma. Alcuni volontari saranno presenti anche al gazebo che Unindustria mette a disposizione delle Associazioni.

Infine abbiamo rivolto le stesse domande anche ad ASEM Italia Onlus:

ASEM Italia Onlus è inserita per la seconda volta nel Charity Program di Padova Marathon. Il progetto si chiama CORRO PER I BAMBINI PIÙ SVANTAGGIATI.
I bambini del Mozambico sono tra più poveri al mondo e hanno bisogno dell’aiuto di tutti noi per mangiare e andare a scuola.
Le loro famiglie non hanno la possibilità economica e li tengono a casa per dare un aiuto al lavoro domestico. Cambiano idea se sanno che a scuola i bambini possono avere un pasto, che spesso è l’unico della giornata.
Le scuole dei Centri di ASEM Mozambico sono frequentate da circa 5.000 bambini, che ricevono il materiale e l’abbigliamento per la scuola e un piatto di cibo.

Partecipiamo con una squadra di 2 runner che corrono la mezza maratona e 35 per le stracittadine, con la nostra maglietta color arancione, logo e scritta “Io corro per i bambini del Mozambico”. Saremo presenti col nostro gazebo per dare assistenza ai runner, all’interno dell’isola Memmia, nella postazione n.6.