Dal 2017 cambiano le modalità di accesso al 5 per mille

Disponibile una guida per le associazioni

La novità più importante in tema di 5 per mille che sarà operativa dal 2017 riguarda l’iscrizione all’elenco dei beneficiari: non sarà più richiesto di presentare domanda tutti gli anni, ma l’elenco dei beneficiari sarà utilizzato stabilmente.

Gli enti hanno però l’obbligo, per continuare a beneficiare del 5 per mille, di possedere ancora i requisiti richiesti dalla legge e posseduti al momento dell’iscrizione. Per le Organizzazioni di Volontariato, in particolare, è richiesto di essere ancora iscritte regolarmente al registro di riferimento.

L’elenco degli iscritti sarà pubblicato sul sito www.agenziaentrate.gov.it entro il 31 marzo di ciascun anno. Eventuali errori rilevati nell’elenco o variazioni intervenute (codice fiscale errato, sede legale modificata) devono essere comunicati entro il 20 maggio di ogni anno, dal legale rappresentante dell’ente richiedente o da un suo delegato, presso la Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate territorialmente competente.

Una guida liberamente scaricabile spiega le novità che riguardano il 5 per mille.

La breve pubblicazione, curata da CSVNet, raccoglie le regole di iscrizione e quelle di rendicontazione del contributo, per consentire alle oltre 41.000 organizzazioni iscritte al 5 per mille di adempiere agli obblighi.

 

Guida al 5 per mille (formato .pdf)