DOMANDA:

Riguardo alla fatturazione elettronica vorrei sapere: Quando entra in vigore obbligatoriamente anche per le associazioni? Cosa bisogna fare?

 

RISPOSTA:
dott. Massimiliano Bordin, commercialista consulente CSV Padova

 

Allo statuto attuale l’obbligo di fattura elettronica entra in vigore anche per i privati (quindi anche per le associazioni) a far data dal prossimo 01/01/2019.
Si parla che possa venire introdotto un regime di proroga o di doppio binario ma, ad oggi, non vi è nulla di ufficiale o definitivo. Per quanto riguarda gli enti non commerciali, va preliminarmente compreso che essi, se privi di partita Iva, saranno destinatari di fattura elettronica per le fatture che gli stessi riceveranno dai loro fornitori: ad esempio fatture di utenze, acquisto di beni, di servizi etc. Nella pratica e ai fini contabili l’unica fattura che sarà valida sarà quella emessa in formato elettronico xml. Tale fattura perverrà presso la pec dell’associazione o presso apposito contenitore telematico di cui ogni ente potrà dotarsi.

Qualora invece l’ente abbia anche la partita iva ed emetta fattura verso clienti privati la modalità di fatturazione è, in estrema sintesi, simile a quanto avviene già oggi nei confronti della Pubblica amministrazione.