Timeraiser - incontro per le associazioni
Sto caricando la mappa ....

Giorno e Orario
Data - 24/06/2019
Inizio: 17:00 - Fine: 19:00

Luogo
sede del CSV Padova

Nome dell'Associazione: Innesti sociali
Recapito telefonico per l'evento: 0498686849
Email: info@csvpadova.org
Sito web: http://www.innestisociali.it

Tipologia:


Timeraiser è un’iniziativa nata in Canada circa quindici anni fa e che il prossimo ottobre verrà realizzata – per la prima volta in Europa – a Padova.

Consiste in un’asta d’arte silenziosa in cui i partecipanti che vogliono aggiudicarsi una o più opere d’arte non offrono denaro, ma tempo da dedicare a una locale organizzazione non profit. Oltre a sostenere il lavoro di artisti emergenti (le opere sono preventivamente acquistate dagli organizzatori), Timeraiser vuole promuovere e valorizzare il volontariato a livello nazionale, ma soprattutto nelle comunità locali. È un evento che punta a mettere in contatto organizzazioni non profit (grandi e piccole) con potenziali volontari, dando la possibilità di impegnarsi in un progetto socialmente utile portandosi a casa anche un’opera d’arte.

Per la selezione delle opere che parteciperanno a Timeraiser è stata lanciata una call con un budget di 16.000 Euro che ha visto la partecipazione di oltre 190 artisti. Al momento sono in corso i lavori di selezione delle opere, che dovrebbero concludersi per la prima metà di giugno.

Con l’incontro del prossimo 11 giugno si avvia anche l’attività di ingaggio delle organizzazioni non profit del territorio che potrebbero essere interessate a partecipare all’asta di Timeraiser. L’asta/evento si svolgerà il prossimo 26 ottobre presso gli spazi di UQIDO, a Padova.

“Timeraiser Padova 2019” è un progetto realizzato da Innesti Sociali in collaborazione con Spazio Supernova e Framework Foundation / Timeraiser Canada. L’iniziativa è supportata dal Centro servizio volontariato provinciale di Padova ed è inserita tra gli eventi del programma di avvicinamento a “Padova Capitale Europea del Volontariato 2020”. Il progetto è sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, che lo ha selezionato attraverso il bando Culturamente, e gode del patrocinio del Comune di Padova e della Regione del Veneto.