Padova Città d’Acque
Mappa non disponibile

Giorno e Orario
Data - 04/08/2020
Inizio: 19:00 - Fine: 22:30

Nome dell'Associazione: Comune di Padova
Recapito telefonico per l'evento:
Email: info@booking-on-line.com
Sito web: https://padovaeventi.comune.padova.it/?pk_source=phpList&pk_medium=email&pk_campaign=Padova+Cultura+Eventi+-+%255BNotturni+Padovani%255D%253A+programmazione+dal+3+al+9+agosto&pk_content=HTML

Tipologia:


Grazie ad una collaborazione avviata tra il Comune e il Consorzio di Promozione Turistica di Padova è stato possibile realizzare il contenitore estivo “Notturni Padovani 2020 – tra Arte, vie d’Acqua e Sapori” che comprende visite guidate, escursioni, serate gastronomiche ed eventi.
Un programma estivo molto composito predisposto per informare i padovani e i turisti del grande patrimonio turistico culturale, ma anche di risorse ambientali e gastronomiche di cui è dotato il territorio, per cercare di riattivare alcuni processi di filiera tra gli operatori turistici padovani e proporre un’offerta turistica dopo la grande stasi dovuta all’emergenza creta dal Covid-19; un contenitore nuovo che in parte si ispira ai classici Notturni d’Arte padovani, ma con elementi di innovazione ed esperienze di gusto e di leisure.

Martedì 4 agosto, ore 19

Padova Città d’Acque – In navigazione dalle Porte Contarine al Bassanello

Appuntamento: alle Porte Contarine per imbarco.

Lungo le vie d’acqua cittadine ascolteremo i racconti di un tempo, le storie dei vecchi mestieri, di fraglie artigiane , di mulini, traffici e commerci ,in un viaggio breve ma intenso e denso di emozioni, lungo il quale il passato si intreccia con la vivace vita quotidiana e il viavai di giovani che animano il quartiere universitario.
Le Porte Contarine costituiscono il manufatto idraulico più insigne della città e sorgono nel punto dove un tempo il Naviglio Interno si immetteva nel Tronco Maestro del Bacchiglione, punto di passaggio obbligato per le imbarcazioni che lasciavano la città per dirigersi verso Venezia.
Il tragitto costeggia la cinta bastionata veneziana, fra mura, bastioni e aree golenali, attraversa il Borgo Portello con la monumentale porta, ingresso solenne e raffinato alla città e antico porto fluviale.
Si abbandona poi la città murata alle spalle e si prosegue per un tratto lungo il rettifilo del Piovego, antica via commerciale di collegamento fra Padova e Venezia, fino allo sbocco del Canale di S. Gregorio. Si prosegue quindi verso la Conca di Voltabarozzo, per raggiungere il Canale Scaricatore, la cui realizzazione tra fine Ottocento e primo Novecento, modificherà per sempre l’identità e il volto della vecchia città d’acque, e infine approdo al Bassanello.
Fine dei servizi al Bassanello verso le ore 20:30 ca.
Per chi interessato, il rientro alle Porte Contarine può essere effettuato con il tram.
Prezzo: euro 20,00
il prezzo include l’escursione in battello e l’illustrazione del percorso con guida a bordo.
LINK DI PRENOTAZIONE: https://bit.ly/3ekuR4w
In navigazione dal Bassanello alle Porte Contarine – ore 21
Appuntamento: al Bassanello all’imbarco sotto il ponte.
La navigazione inizia dal Bassanello, importante snodo fluviale a sud della città, nel punto in cui le acque del Bacchiglione confluiscono nel Canale Scaricatore, il più giovane dei canali padovani, realizzato nell’Ottocento e ampliato nel Novecento, per porre fine alle disastrose inondazioni della città. Si lasciano alle spalle l’imbocco del Canale Battaglia e il Ponte dei Cavai, dal quale si stacca il tronco maestro che entra in città, e si percorre il Canale Scaricatore fino alla Conca di Navigazione di Voltabarozzo, importante manufatto idraulico del primo Novecento.
Superata da chiusa, si naviga lungo in Canale San Gregorio fino al punto di confluenza nel Piovego e si entra in città oltrepassando il Contro-sostegno di San Gregorio.
Un percorso suggestivo e coinvolgente, in un’atmosfera densa di suggestioni alle prime ombre della sera, lungo le vie d’acqua cittadine, mentre i racconti di un tempo e le storie dei vecchi mestieri si intrecciano con la modernità e i grandi mutamenti urbani avvenuti in epoca recente.
Si costeggia l’imponente cinta bastionata veneziana, fra mura, bastioni e aree verdi golenali per arrivare al Portello, con la monumentale porta e l’approdo cinquecentesco e si prosegue infine verso le Porte Contarine, dove è previsto l’approdo.
Le Porte Contarine costituiscono il manufatto idraulico più insigne della città e sorgono nel punto dove un tempo il Naviglio Interno si immetteva nel Tronco Maestro del Bacchiglione, punto di passaggio obbligato per le imbarcazioni che lasciavano la città per dirigersi verso Venezia.
Fine dei servizi alle Porte Contarine verso le ore 22:30 ca.
Per chi interessato, il rientro al Bassanello può essere effettuato con il tram.
Prezzo: euro 20,00 
il prezzo include l’escursione in battello e l’illustrazione del percorso con guida a bordo.
LINK DI PRENOTAZIONE: https://bit.ly/2CvEWhM