La malattia di Alzheimer. La ricerca, la prevenzione,la risposta a malati e famiglie.
Sto caricando la mappa ....

Giorno e Orario
Data - 14/05/2019
Inizio: 08:30 - Fine: 17:00

Luogo
Ospedale San Giacomo Apostolo

Nome dell'Associazione: Federazione Veneta Solidarietà Alzheimer
Recapito telefonico per l'evento: 348 3821805
Email: segreteria.formazione@aulss2.veneto.it
Sito web:

Tipologia:


Il concetto che dobbiamo prenderci cura della nostro cervello e del suo buon funzionamento è un pensiero che gradualmente si sta espandendo ed investe vari aspetti della nostra vita di tutti i giorni. Dobbiamo prestare molta attenzione alle nostre facoltà intellettive, a come potremmo metterle a rischio o preservarle per quando saremo più anziani. Parallelamente, gli insuccessi delle recenti sperimentazioni su nuovi farmaci verso l’Alzheimer ci lasciano con un senso di angoscia e la consapevolezza che dobbiamo fare molta ricerca per giungere a soluzioni concrete.

In questi ultimi anni nel Regno Unito, ma anche nel resto d’Europa, la malattia di Alzheimer ha colpito un numero crescente di persone e ha scalato la classifica negativa delle cause di morte collocandosi, con lievi differenze tra le diverse nazioni, tra le prime cause di mortalità. Ma cosa ci può dire su questo la RICERCA? Fare PREVENZIONE è concretamente possibile? Come si può rispondere ai bisogni sanitari e assistenziali delle famiglie dove c’è già un malato? Fermarci a riflettere su questi punti è importante per dare significato ai risultati delle ricerca e valorizzare le iniziative che cercano di contrastare questa malattia. Per questo si è deciso di realizzare per la seconda volta a Castelfranco Veneto una giornata di studio con ricercatori, clinici, tecnici della programmazione sanitaria per valutare quanto si sta facendo e quanto invece debba essere fatto in futuro.

Programma:
8.30 – Registrazione partecipanti
9.00 – Saluti
9.30 – Introduzione
Mario Plebani
moderatori: Nicolò Rizzuto e Alberto Cester
La vecchiaia dell’individuo e l’invecchiamento della specie verso il futuro
Marco Trabucchi
Il Progetto INTERCEPTOR: la “via italiana” alla diagnosi precoce
Paolo Maria Rossini
moderatori: Michela Marcon e Maurizio Gallucci
Capire chi è a rischio: come si può aiutare la genetica
Carlo Gabelli
La comorbilità neurologica nell’invecchiamento cerebrale: quale diagnosi e terapia
Annachiara Cagnin
11.15 – Coffee Break
11.45 – moderatori: Laura De Togni e Pierluigi Dal Santo
Il significato della medicina di genere
Amalia Bruni
L’intelligenza artificiale per l’Alzheimer
Pietro Liò
Importanza della valutazione delle malattie vascolari
per prevenire il declino cognitivo
Adriana Visonà
13.00 – Pausa pranzo
14.00 – moderatori: Giuseppe Gambina e Giorgio Pavan
Invecchiamento e malattie neurodegenerative
Claudio Franceschi
Ambiente, invecchiamento e declino cognitivo. Nuovi paradigmi nello sviluppo delle malattie cronico degenerative
Sofia Pavanello
Omicidio e suicidio, reazioni estreme nel caregiving della demenza
Diego De Leo
Una mappa web a supporto del PDTA Regionale per le Demenze
Cristina Basso
La stimolazione cognitiva dalle arti visive
Donata Gollin
16.00 – Conclusioni
16.45 – Compilazione e consegna moduli ECM

Crediti ECM richiesti per tutte le professioni.
La partecipazione è gratuita. Per motivi organizzativi è richiesta la prenotazione a segreteria.formazione@aulss2.veneto.it
Per informazioni 348 3821805