Essere volontario

Motivazioni e ruoli

Esiste un identikit del “buon volontario”?
Cosa significa oggi essere un volontario?

Ci può aiutare la “Carta dei valori del volontariato”, che all’articolo 1 dice che:
“Volontario è la persona  che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per la comunità di appartenenza o per l’umanità intera. Egli opera in modo libero e gratuito promuovendo risposte creative ed efficaci ai bisogni dei destinatari della propria azione o contribuendo alla realizzazione dei beni comuni.”

Un volontario è quindi prima di tutto un buon cittadino che decide di impegnare parte del suo tempo gratuitamente per una causa o azione sociale a favore della comunità di cui fa parte.

Per approfondire, puoi leggere per intero la “Carta dei valori del volontariato”, che è un documento scritto nel 2001 da FIVOL, Fondazione Italiana per il Volontariato e dal Gruppo Abele con il coinvolgimento di tutto il volontariato italiano.

Per ogni ulteriore informazione, contattaci!