Il MiBAC (Ministero per i beni e le attività culturali) ha dato vita ad un progetto, il Piano Cultura Futuro Urbano, per promuovere iniziative culturali nelle periferie delle città metropolitane e nei capoluoghi di provincia di tutta Italia.

Il piano d’azione prevede 25 milioni di euro entro il 2021 per finanziare la realizzazione di nuovi servizi che possano migliorare la vita delle comunità urbane, dando nuove possibilità e personalità a scuole e biblioteche, ma anche a opere pubbliche finora rimaste incompiute.

Questo progetto intersettoriale all’avanguardia invita alla collaborazione civica ed è un patto con la società civile che si pone l’obiettivo di promuovere delle condizioni favorevoli per i cittadini, affinché ognuno possa coltivare i propri talenti, in ambito non solo strettamente culturale, ma anche umano.

Il progetto di Cultura Futuro Urbano è di investire negli spazi d’utilizzo pubblico delle scuole e delle biblioteche, per poter offrire nuovi servizi ai cittadini, ma anche di investire per il completamento di opere pubbliche rimaste finora incompiute, in modo tale da renderle fruibili alla collettività.

Il progetto, coordinato dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del MiBAC, si articola in tre azioni strategiche: Scuola attiva la cultura, Biblioteca casa di quartiere e Completati per la cultura.

I due bandi del Piano Cultura Futuro Urbano sono:

“Scuola attiva la cultura”, bando rivolto a tutte le istituzioni scolastiche statali secondarie di primo e secondo grado delle città metropolitane e dei capoluoghi di provincia, singolarmente e/o loro reti e consorzi anche come capofila di partenariati.
“Biblioteca casa di quartiere”, bando rivolto a tutte le biblioteche civiche, le biblioteche gestite in maniera non-profit da fondazioni, associazioni culturali università, centri di ricerca non profit, istituti di alta formazione ed enti del Terzo Settore situate in quartieri prioritari e complessi di città metropolitane o capoluoghi di provincia, singolarmente oppure attraverso forme associative, reti e consorzi.

I due bandi del Piano Cultura Futuro Urbano sono attivi dal 7 maggio 2019 e resteranno attivi fino alle 12.00 del 5 luglio 2019.