L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato in data 3 aprile 2020 gli elenchi con i dati relativi alle preferenze espresse dai contribuenti nella propria dichiarazione dei redditi 2018.

Gli elenchi sono disponibili in formato PDF e comprendono tutti gli enti destinatari del contributo ammessi in una o più categorie di beneficiari per l’anno finanziario 2018. È possibile consultarli alla pagina dedicata nel sito dell’Agenzia delle Entrate.

Analisi dei dati a livello nazionale

5 per mille: i numeri del 2018 – L’elenco degli ammessi comprende in totale 56.908 enti, suddivisi per categoria: in cima alla classifica gli enti del volontariato (46.312), a seguire le associazioni sportive dilettantistiche (9.892), gli enti impegnati nella ricerca scientifica (480), quelli che operano nel settore della sanità (106), gli enti dei beni culturali e paesaggistici (94) e gli enti gestori delle aree protette (24).
Sono presenti anche i Comuni (in tutto 8.029) ai quali, per il 2018, sono destinati 14,9 milioni di euro.

Le preferenze dei contribuenti
Ricerca in testa – L’Associazione italiana per la ricerca sul cancro (Airc) occupa anche per il 2018 il primo posto sia tra gli enti impegnati nel settore della ricerca sanitaria sia tra quelli che operano in quello della ricerca scientifica. Nell’ambito della ricerca sanitaria, sono oltre 400mila le scelte espresse con un importo totale che supera i 18,2 milioni di euro. Per quanto riguarda, invece, la ricerca scientifica i contribuenti che hanno espresso la preferenza per l’Airc superano 1 milione, con oltre 39 milioni di euro di beneficio.

Vedi l’archivio delle annualità precedenti

Fonte: Agenzia delle Entrate