Informativa breve sui cookies
Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, questo sito potrebbe usare cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione oppure di chiudere questo banner, esprime il consenso all'uso dei cookie.

Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy.

20 di vita

Bilancio sociale Anteas Padova


Introduzione
Perché un Bilancio sociale?

La scelta di elaborare il Primo Bilancio sociale segna un passaggio fondamentale nella storia dell’Anteas: “insieme” abbiamo deciso di misurarci con una sfida importante come quella del “rendere conto” di ciò che facciamo.
Nel 2017 l’Anteas festeggia i suoi primi venti anni. Siamo protagonisti di una storia bella e ormai lunga, per questo sentiamo la responsabilità e l’orgoglio di rendere visibile e comunicabile il nostro contributo per rendere la Comunità, in cui viviamo, più accogliente, inclusiva e giusta.
In questi anni il nostro territorio padovano è cambiato molto e, come nel resto del Paese, sono aumentate le condizioni di fragilità e di vulnerabilità.
In particolare il lungo periodo di crisi ha prodotto un aumento e una radicalizzazione delle diseguaglianze che hanno investito molte famiglie e tutte le generazioni. La stessa cultura della solidarietà ha subito un forte attacco dalla diffusione di un approccio individualistico
cha ha prodotto la rottura di legami sociali e ha moltiplicato le situazioni di solitudine.
In questo contesto il Volontariato è chiamato a ripensare il proprio ruolo, la propria missione e anche la propria capacità organizzativa e aggregativa.
In particolare l’Anteas – Associazione Nazionale Tutte le Età Attive per la Solidarietà – ha scelto di rimettersi in discussione a partire dalla valutazione dell’impatto sul Territorio delle proprie attività. Infatti siamo convinti che sia più importante essere un’ associazione
significativa per la capacità di produrre Valore Sociale Aggiunto, piuttosto che essere semplicemente una associazione grande per il numero dei Soci.
Per questo l’Anteas del nostro territorio, coltiva il sogno di essere una “grande associazione” ricca di Soci e capace di fare cose importanti.
In questa prospettiva collochiamo il nostro impegno nel costruire relazioni significative con le Istituzioni locali, a partire dai Comuni della nostra Provincia, per tessere relazioni di reciprocità con altre associazioni per costruire un significativo tessuto sociale, per promuovere l’azione volontaria come chance per chi vuole sperimentare una logica del dono a partire dal proprio tempo e dalle proprie competenze.
Siamo consapevoli che il progetto dell’Anteas Provinciale, per la sua ricchezza e per la sua tradizione, possa essere un contributo significativo per il progetto dell’Anteas del Veneto e anche per tutta l’Anteas Nazionale. Nello stesso tempo siamo convinti che la relazione intelligente, fra tutti i livelli della nostra Associazione sia importante per nuovi stimoli e ulteriori occasioni di collaborazione.
Il Bilancio Sociale è anche lo strumento che può aiutarci a promuovere ciò che di bello e di buono siamo in grado di realizzare. Sentiamo la necessità di moltiplicare i contatti con le persone, le famiglie, le associazioni e le istituzioni, da un lato per ascoltare le nuove domande che nascono dalla comunità e per misurarci con i nuovi problemi sociali, dall’altro per condividere ciò che l’impegno di tante donne e di tanti uomini della nostra Associazione rendono realtà, ogni giorno, nei propri ambienti di vita.
Allo stesso tempo fare un Bilancio Sociale significa anche condividere alcune ulteriori traiettorie di impegno. La prima traiettoria fa riferimento alla sfida di sostenere l’ Associazione perché possa aumentare la capacità di essere una “Antenna Sociale”, sempre più attenta e raffinata nell’intercettare anche i segnali deboli che fanno intuire l’irrompere di nuove questioni sociali. Una seconda traiettoria è rivolta alla necessità di irrobustire la nostra identità sul fronte dell’intergenerazionalità. Ci piace pensare che, nel prossimo futuro, saremo capaci di rendere la nostra Associazione sempre più attraente e accogliente per le nuove generazioni.
Infine vogliamo essere una Anteas capace di rispondere positivamente alla richiesta di Papa Francesco che ci sprona alla costruzione di una cultura alternativa a alla moda dello scarto.

Presidente Anteas Coordinamento di Padova
Amerigo Lissandron 

Vedi il bilancio sociale (pdf)

giovane_new2012

associazione_new2012

IstituzioneImpresa_new2012

cittadino_new2012

Contatti

via Gradenigo 10
35131 Padova

centralino: 0498686849
fax: 0498689273
e-mail:
info@csvpadova.org
pec:
csvpadova@pec.csvpadova.org

Vedi i contatti diretti degli operatori

news 'la Difesa del Popolo'

news 'Redattore sociale'